Music Zoom

Vittorio

[Translated]

Will Scruggs is a tenor and soprano saxophonist who has played with Dave Brubeck, and is quite well known in the Atlanta area, where he has done influential studio work. The idea of ​​Christmas songs reworked in a jazz style is a very interesting project that, upon listening, seems a success across the board.

It’s ambitious, to give structural depth to harmonies and melodies that usually make simplicity their strength. The band’s perfectly put-together direction allows you to listen to solos which respect and pay tribute to the Holy Christmas music which deviates from the genre norm, says the liner notes, of the religious sentimentality and pop music of skiing holidays. The booklet also publishes the rich lyrics from the songs, which on the disk are only performed instrumentally. The improvisational capabilities of the sidemen are beyond question, but the bandleader is especially impressive for his improvisation and arranging. Jazz, as a mature, complex musical form, is able to say something with music inspired by the stories of the Bible that escapes the usual banality of the subject. The record has Brian Hogan on piano, Dan Baraszu on electric guitar, swinging, romantic, Tommy Sawyer on bass, Marlon Patton on drums and Kinah Boto Ayah, as well as a brass section. Overall the atmosphere is full of swing and that in itself makes the disc worth listening to.

[Original]

Will Scruggs è un sassofonista tenore e soprano che ha suonato con Dave Brubeck e che è piuttosto noto nell’area di Atlanta, dove lavora incidendo in studio. L´idea delle canzoni di Natale rielaborate in chiave jazz è un progetto molto interessante che all´ascolto appare un successo su tutta la linea. Si tratta di un qualcosa di ambizioso, e cioè il dare profondità armonica e strutturale a melodie che di solito fanno della semplicità la loro forza. La band che ha messo insieme segue alla perfezione le sue direzioni e così si ascoltano assoli di tutto rispetto e finalmente un omaggio al Santo Natale in musica che esce dai luoghi comuni del genere che di solito offrono, come scrive il leader nelle note di copertina, un sentimentalismo religioso o musica pop da vacanze sulla neve. Il ricco booklet pubblica anche i testi delle canzoni eseguite, che su disco vengono eseguite soltanto strumentalmente. Le improvvisazioni e le capacità dei sidemen nelle esecuzioni sono fuori discussione, ma è il leader ad impressionare per le sue improvvisazioni e per gli arrangiamenti. Il jazz appare così come una forma musicale matura e complessa che anche alle prese con musiche ispirate ai racconti della Bibbia è in grado di dire qualcosa che sfugge alle banalità cui siamo stati spesso abituati sul tema. I sidemen sono Brian Hogan al piano, Dan Baraszu alla chitarra elettrica, swingante e caloroso, Tommy Sawyer al contrabbasso, Marlon Patton alla batteria e Kinah Boto Ayah. A questi si aggiunge un gruppo di ottoni. L´atmosfera complessiva è ricca di swing e già questo rende il disco degno d´ascolto.

MusicZoom: Will Scruggs Jazz Fellowship – Song of Simeon A Christmas Journey